Pietraroja

Il tetto della Provincia di Benevento, a oltre 800 m s.l.m. Circondato da boschi e sorgenti, è caratterizzato da un’atmosfera rilassante e rigenerante, per il clima fresco e la purezza dell’aria. E’ noto nel panorama nazionale e internazionale soprattutto per il ritrovamento del primo fossile di dinosauro rinvenuto in Italia.

Il Belvedere di civita di Pietraroja

A circa 900 metri s.l.m. si trova una magnifica terrazza panoramica naturale che domina la valle del fiume Titerno. Lo sguardo abbraccia una vasta area compresa tra i rilievi delle civite di Cusano MutriPietraroja, il pianoro delle Regie Piane, con le miniere di bauxite e la vetta del Monte Mutria, a 1.823 metri di altitudine. Quest’area un tempo era una laguna poco profonda. Oggi è ricca di risorse naturalistiche. Infatti ha restituito fossili in straordinario stato di conservazione, pesci, anfibi e rettili, di inestimabile valore scientifico.

PaleoLab

Inaugurato nel 2005, qui sarà conservata la star matesina: Scipionyx Samniticus, noto a tutto col nome Ciro. Un ritrovamento di eccezionale importanza, dato che il fossile, cucciolo di dinosauro, conserva ancora il suo scheletro intero e alcune parte molli. Grazie all’uso della tecnologia più avanzata, il PaleoLab permette di avere una visione gradevole e sintetica di una storia evolutiva, con la testimonianza di un popolo silenzioso (i calchi in resina dei fossili), pannelli informativi dinamici, proiezioni in 3D e ricostruzioni plastiche di grande effetto. Adatto a studenti e famiglie è una tappa interessante per chi vuole trascorrere qualche ora in quest’area del Matese.

Se hai perso la Tappa precedente clicca qui, altrimenti continua il viaggio verso la sesta Tappa!