A circa 12 chilometri da Benevento, su uno sperone roccioso che si affaccia sulla valle del Tammaro, si trova Pietrelcina.

Il paesello agricolo, di origine medievale, è menzionato dai cronisti del XII secolo perché coinvolta negli eventi che videro scontrarsi il papato, gli ultimi principi longobardi e i Normanni.

Il comune è, tuttavia, noto a livello mondiale per aver dato i natali nel 1887 a Francesco Forgione, ossia Padre Pio e in seguito San Pio da Pietrelcina.

Cosa vedere

Il centro antico, detto “Castello”, conserva ancora il fascino dell’impianto medievale, con stradine strette, vicoli, case con scale esterne e piccole corti.

Numerose sono le Chiese presenti sul territorio, tra tutte merita una speciale menzione la Chiesa di Sant’Anna, la più antica del paese, risalente al XII secolo.

Oltre al Convento dei frati Cappuccini e la casa natale di Padre Pio, particolarmente affascinante è la Torretta, luogo di studio e di sofferenza per il Santo, dove cominciò a scrivere il suo Epistolario e dove ebbe le prime visioni demoniache e celestiali.

Completamente immerso nella natura è il sentiero che usava percorrere San Pio e la sua famiglia per raggiungere la masseria di proprietà, in località Piana Romana, dove trascorrevano lunghi periodi dedicandosi ai lavori campestri.