Posizionato nel cuore dell’Appennino meridionale, San Marco dei Cavoti gode di una posizione geografica privilegiata con un bellissimo affaccio panoramico sui monti del Partenio, il Taburno e il Massiccio del Matese.

Sorge a pochi chilometri dalla città sannitica di Cenna, andata distrutta forse a causa di un terremoto nel corso del XIV secolo. Nello stesso secolo gli abitanti edificarono un nuovo insediamento denominato San Severo. Questo fu popolato soprattutto da coloni provenzali provenienti dalla città francese di Gap, al seguito di Carlo I D’Angiò.

Il nuovo abitato fu denominato San Marco in ricordo del Santo Vescovo di Eca. Successivamente fu aggiunto l’appellativo Cavoti da Gavots, ossia abitanti di Gap.

Cosa vedere

Da non perdere

Cosa gustare